Come migliorare il vostro inglese con i film e le serie TV


Imparare una lingua non significa solamente frequentare un corso di studio, ma anche immergersi nella cultura ed usare altri mezzi di apprendimento che vanno a complementare lo studio della lingua stessa, che comunque rimane fondamentale.

Un metodo che piace quasi a tutti, e’ imparare una lingua,in questo caso l’inglese, guardando film e serie TV in lingua. Questo metodo e’ stimolante, divertente ed effettivo e soprattutto facilita l’apprendimento tramite il contesto visivo; ma come trovare film e serie TV interessanti e come imparare da tali?

Ovviamente il primo luogo per i film e’ il cinema, anche se a Londra può essere alquanto costoso, tuttavia potete trovare biglietti scontati su wowcher o Groupon  per scoprire i film in arrivo nel 2018 potete consultare Movie insider

Se invece preferite gustarvi il film nel comfort della vostra casa potete sempre comprare o affittare un DVD; un classico da guardare in lingua e’ senza dubbio “Four Weddings and a Funeral”, la cui trama, se non la conoscete e’ spiegata su Wikipedia

Altrimenti, potete usufruire dell’app streaming Prime Video di Amazon  o registrarvi con Netflix; i due sono leader del mercato e si contendono la prima posizione. Tutti e due offrono una vasta scelta di film e serie TV, accessibili facilmente da ogni dispositivo con connessione internet.

Come imparare dai film e serie TV

Per alcuni studenti, usare i sottotitoli in inglese mentre si guarda un film o un telefilm può essere estremamente utile, in quanto si apprende la pronuncia giusta;dall’altra parte se già sapete come pronunciare una data parola, ma non l’avete mai scritta i sottotitoli vi aiuteranno a migliorare lo spelling di parole che siete abituati a sentire, ma che non avete mai visto scritte. Tuttavia, non vi preoccupate se lo trovate troppo difficile all’inizio, concentratevi solamente con l’ascoltare la pronuncia.

Un metodo molto efficace per imparare dai film e serie TV e’ anche parlare con gli amici, di persona o tramite chat, subito dopo averli visti; in questo modo rinforzerete le parole che avete appena imparato ed espanderete il vostro vocabolario che vi sara’ utile per raccontare la trama. Un grande bonus e’ socializzare con gli amici dopo il film, per esempio cenando insieme; avrete cosi più possibilità per praticare tutto quello che avete imparato.

Film e televisione sono degli ottimi modi per apprendere l’inglese, specialmente perché vi danno l’opportunità di imparare frasi e parole in un contesto specifico. Questo significa che sarete più portati ad usare tali parole e frasi nella vita di tutti i giorni. La maggior parte degli studenti, riscontrerà un netto miglioramento delle loro capacita’ comunicative portando a un giovamento anche a livello personale con un aumento di fiducia in se stessi.

Idee alternative – Siti utili

Se desiderate altre idee su come migliorare il vostro inglese usando film e serie TV potete consultare i seguenti siti:

– film-english.com 

– https://allatc.wordpress.com/

– http://shortoftheweek.com/

– http://lessonstream.org/ 

Se conoscete più risorse scrivete sotto.

Altri articoli che vi possono essere utili sono sotto la categoria informazioni utili per gli italiani in UK.

Raffaella

MA Intercultural Communication for Business & Professions

BA Hon in Spanish & French

CLTA Formazione per l’insegnamento dell’italiano, spagnolo e francese

Mi occupo di orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, viaggi studio, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Assistenza gratuita, sconti per gli studenti europei.

Sono anche una tutor privata di italiano e spagnolo ed un’assistente delle maestre nelle scuole elementari. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com se avete bisogno.

Advertisements

Modi di dire in inglese che ascolterete solo nel Regno Unito


Keep calm and speak British

 

Spesso sentiamo qualcuno dire: “I’m gutted”.

Sapete cosa significa?

A scuola normalmente ci viene insegnato solo l’uso corretto della lingua che studiamo. Ma qual è esattamente l’uso corretto di una lingua?

Sicuramente per integrarsi nella società britannica è necessario comunicare su tutti i livelli usando anche espressioni informali presenti nel linguaggio corrente.

Per questo ho raggruppato una serie di modi di dire che probabilmente sentirete solo in una conversazione tra due britannici.

I cittadini britannici sono spesso molto patriottici; sono fieri della loro lingua e cultura e del fatto che l’inglese sia la lingua numero uno usata nel mondo del lavoro a livello mondiale. Tuttavia, ci sono molte varianti tra un capo all’altro del paese e i modi di dire differiscono, ma sotto troverete delle espressioni diciamo standard che avrete già sentito se lavorate in una compagnia britannica o avete colleghi inglesi madre lingua.

Per una nazione con la reputazione di un paese dove vige l’educazione, le buone maniere ed una predisposizione ad evitare situazioni conflittuali, la prima espressione si addice veramente a questa dimensione culturale. Se sentite qualcuno dire “I’m not being funny but” potete assumere che la persona in questione si sta lamentando di qualcosa in maniera totalmente britannica, senza sembrare maleducato e polemico,infatti il termine “funny” in questo contesto significa “peculiar” ossia strano.

Un’altra espressione molto comune è “I’ve got the hump” (gobba), questo modo di dire viene usato quando la persona in questione è ancora seccata da una situazione o persona. Ancora una volta questa è un’espressione volta a nascondere ciò che si pensa veramente. Anche se l’origine non è certa,  “Got the hump” si riferisce probabilmente alla gobba del cammello, es. “Mi hai fatto venire la gobba” ma denota un’arrabbiatura, quindi è simile a “mi hai/ha irritato” o “mi ha fatto mettere il muso”.

Adesso testiamo la vostra conoscenza; sapete cosa vogliono dire le seguenti espressioni?

  1. I am gutted
  2. Ta.
  3. I am knackered
  4. Let’s play it by ear
  5. I’m minted
  6. Dodgy

Commentate sotto!

Buona giornata

Raffaella

MA Intercultural Communication for Business & Professions

BA Hon in Spanish & French

CLTA Formazione per l’insegnamento dell’italiano, spagnolo e francese

Mi occupo di orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, viaggi studio, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Assistenza gratuita, sconti per gli studenti europei.

Sono anche una tutor privata di italiano e spagnolo ed un’assistente delle maestre nelle scuole elementari. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com se avete bisogno.

IELTS o Cambridge? Qual è la differenza? Quale scegliere?


english-language

Ciao amici!

Tutti prima o poi ci chiediamo quale sia la differenza tra il Cambridge (ad esempio FCE, CAE, PET, etc.) lo IELTS, per questo ho deciso di scrivere questo mini post.

Ecco alcuni punti utili per spiegare la differenza

In realtà entrambi i corsi sono stati ideati e sviluppati dall’Università di Cambridge, anche se l’esame dello IELTS è stato sviluppato in collaborazione con il British Council e IDP Education.

L’ IELTS conferisce un voto unico tramite un punteggio in base al vostro livello, mentre i corsi Cambridge hanno esami ad ogni livello e assegnano un certificato se si passano.

L’IELTS è valido solo per due anni, mentre gli esami del Cambridge non hanno una data di scadenza.

L’IELTS è richiesto per scopi di immigrazione e per l’ingresso agli studi universitari all’estero, non solo in Gran Bretagna, anche se viene usato anche nel mondo lavorativo.

L’esame IELTS è composto da 4 test; ascolto, orale, comprensione e scritto. Nel caso dell’immigrazione la comprensione e lo scritto si concentrano di più sull’inglese generale, mentre per l’accesso agli studi universitari i test sono strutturati in modo accademico.

Gli esami Cambridge sono composti da 5 test; ascolto, orale, comprensione, scritto e uso corrente della lingua inglese. (PET ha solo quattro test ossia ascolto, conversazione e lettura / scrittura).

Io personalmente per entrare all’università avevo fatto il Cambridge, di solito è richiesto il proficiency, ma non è detto, a volte si accede anche con l’advanced o il first.

Per accedere al corso di preparazione sia per l’IELTS che per il Cambridge (Proficiency, Advanced o First)

è richiesto un livello minimo B1+.  Viene fatto un test grammaticale più la valutazione di un piccolo tema di 200 parole la cui traccia viene data dalla scuola.

Se ne volete sapere di più, terremo il nostro Open Day il 3 di febbraio 2017 alle 10:00 e alle 18:00, gli incaricati della scuola che si trova su Oxford Street ed è operativa da 40 anni, vi daranno tutte le informazioni utili per scegliere il corso più adatto a voi.

Ci sarà inoltre la possibilità di parlare direttamente con il Direttore degli studi che vi potrà consigliare su quante settimane avrete bisogno per raggiungere i vostri obiettivi senza buttare via i vostri soldi in corsi lunghi e poco efficaci tenuti da moltissime scuole qui a Londra.

Se volete prenotare il vostro posto gratuito per favore scrivetemi a raffaella@languagesalive.com o FB Raffaella Palumbo – London

Ps Caffè, tè e dolcetti offerti da me e dalla scuola

Vi aspetto!

Raffaella a Londra dal 95’

MA in Intercultural Communication in Business and Professions (Birkbeck University, London)

BA HON French and Spanish (Kingston University, Surrey)

CLTA Teaching training for adults (IH Holborn, London)

Offerte di lavoro a Londra


work

Ciao Amici,

Oggi ho deciso di regalarvi questa piccola ricerca per quelli che stanno cercando lavoro a Londra. Spero vi possa essere utile. In bocca al lupo!

Franco Manca Bermondsey cerca camerieri e cameriere http://www.francomanca.co.uk/restaurants/bermondsey-street/

Big Easy a Canary Wharf cerca camerieri/e e runners http://canarywharf.com/eating-drinking/directory/big-easy/

Bodean’s BBQ a Balham cerca un cameriere/a full time £7.50 a £8.50 l’ora secondo l’esperienza. E’ richiesto inglese 100% fluente. http://www.bodeansbbq.com/site/balham

Salt and peppers http://saltandpepperevents.co.uk/jobs.html cerca event staff per party privati ed eventi. Richiesto inglese fluente, due anni nel settore dell’ospitalità e flessibilità.

Il frontline Club e’ un media club che cerca camerieri/e paga £7.50 £8 all’ora http://www.frontlineclub.com/restaurant/ contatto Ian.

Pubblicherò più opportunità anche domani e i prossimi giorni. Seguite il blog!

Ciao da Raffaella a Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, campus, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

In amore vince chi scappa


high fashion portrait of elegant woman in black and white hat an

 

Amiche, vi siete mai chieste perché quando siamo troppo carine con gli uomini loro scappano a gambe levate? Io me lo sono chiesta per più di 20 anni, soprattutto durante il mio soggiorno a Londra, e anche se ho letto libri al proposito, non sono mai riuscita a non essere la brava ragazza che si preoccupa e che fa del tutto per accomodare i suoi desideri.

Beh, adesso alla bellezza di … non ve lo dico, ma abbastanza anni, ho realizzato che la teoria della “stronzetta” è davvero valida. Non rendersi troppo disponibili e concentrarsi più sulla propria vita è un vero e proprio turn on per i maschietti e per il loro ego.

L’ultima volta che sono stata super carina, qualche mese fa, è stato quando ho conosciuto questo ragazzo bellino con la passione per la lingua italiana. Abbiamo cliccato subito e ci siamo dati appuntamento per continuare la nostra piacevole conversazione. Sembrava avessi trovato un ragazzo gentile ed educato.

Troppo bello per essere vero, dopo due belle dates infatti il nostro bel gallesino scompare nel nulla!

Conclusione, questa è solo una delle volte in cui sono rimasta delusa, giusto recentemente ho applicato la teoria della stronzetta e con mia grande sorpresa funziona davvero! E allora amiche perché fare da zerbino agli uomini, abbiamo il dovere di rispettare noi stesse!

E la vostra esperienza com’è stata?

Maschietti scusate, ma siete un po’ stronzetti (non tutti ovviamente, e comunque ci piacete ugualemente).

 

Ciao da Raffaella a Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, campus, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

 

 

Le migliori Università del Regno Unito


uni

Avete mai contemplato l’idea di inziare o proseguire gli studi nel Regno Unito? Vi domandate il perche’ investire una considervole somma di denaro per studiare? La risposta e’ molto semplice, quasi ovvia: prospettive di lavoro migliori con possibilita’ di fare carriera facilmente. In inghilterra, la maggior parte dei lavori d’ufficio richiedono una laurea di almeno 3 anni a meno che non vogliate lavorare nel customer service, market research e call centre a vita. Il voto minimo per accedere a lavori di un certo livello e’ il 2.1

Vi spiego; negli studi cosi detti undergraduate la percentuale per prendere la laurea e’ del 40% parliamo di laurearsi con  un third praticamente, facilissimo direte, ma udite udite, se ottenete la laurea con un third potete anche buttarla nel ce..o. Anche con il voto successivo un 2.2 non sara’ molto facile entrare nelle aziende che per la maggior parte richiedono un 2.1 o un first che come dice la parola sarebbe il voto massimo.

Nella decisione di quale universita’ frequentare, influisce molto la sua reputazione e la validita’ dei corsi. Per questo motivo ho pensato di informarvi sulle universita’ piu’ quotate nel Regno Unito. Allora iniziamo:

Al numero uno senza ombra di dubbio si trova la famosa Cambridge, seguita dalla non meno famosa  Oxford. Segue poi la St Andrews, Surrey, Bath, Durham, Warwick, Imperial  College, Exeter, Lancaster, Loughborough e UCL. Per una lista completa potete consultare il sito del giornale The Guardian http://www.theguardian.com

Non siete sicuri quale scegliere e volete saperne di piu’? Vi consiglio di andare agli open days: delle giornate o serate in cui le universita’ mettono a disposizione il loro personale per rispondere ad ogni vostro dubbio o incertezza. Potete consultare questo sito www.opendays.com

Per entrare nelle universita’ inglesi tenete in considerazione che avrete bisogno di un punteggio abbastanza alto dello IELTS o almeno il certificato advanced del Cambridge. Una volta fatta domanda saranno le universita’ a decidere di offrirvi direttamente il posto o di chiamarvi per un colloquio o chiedervi di scrivere un essay o di rifiutare la vostra domanda senza dare spiegazioni. Per ulteriori informazioni su come fare l’application potete consultare il sito UCAS

Personalmente, fare l’universita’ in Surrey e poi a Londra e’ stata un’esperienza fantastica anche se ho investito una notevole somma di denaro, un investimento che mi ha consentito di accedere ad ogni lavoro che ho voluto fare. Quindi vi consiglio vivamente di pensarci su e valutare bene cosa volete fare da grandi…

Al prossimo post

In bocca al lupo!

Ps quella nella foto sono io, troppo contenta di aver finito il mio Master

Raffaella

A Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese per adulti, teenagers, bambini. IELTS, Cambridge, inglese generale e business. Per ulteriori informazioni contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

 

 

Perché ho deciso di sfidare Londra


Habits-of-super-successful-people

Carissimi amici, vi domandate spesso chi ve l’ ha fatto fare di venire a Londra? Non riuscite proprio a sopportare il clima e vi sentite in imbarazzo quando parlate inglese? Beh, non siete gli unici, sappiate che prima o poi quasi tutti e dico anche i laureati in lingua sono passati per questa fase.

Oggi ho deciso di raccontarvi un po’ della mia esperienza di vita oramai londinese per darvi un po’ di supporto e dimostrare che superato il primo impatto Londra rimane comunque una giungla, ma diventera’ una giungla dove saprete muovervi ad occhi chiusi. Certo il percorso non e’ dei piu’ facili soprattutto se arrivate qui con un inglese scolastico e quindi scarso come il mio nel lontano 95. E si’ non sapevo proprio masticare una parola di inglese anche se l’avevo studiato per ben 5 anni alle superiori. All’epoca si riusciva ancora a trovare lavori umili con un inglese pari quasi a zero.

La mia prima esperienza lavorativa fu nel Mc Donald dopo una valanga di rifiuti ricevuti nel campo della ristorazione e non.Ero andata via dall’Italia perche’ volevo la mia indipendenza e il solo pensiero di studiare dopo le superiori mi dava il volta stomaco. Poco immaginavo che dopo un mese di lavoro al Mac Donald mi sarei iscritta a un corso di inglese. L’entusiasmo di aver conseguito il primo lavoro a Londra svani ben presto in quanto mi resi conto che le mie capacita’ linguistiche e quindi comunicative erano ben limitate. Non so quanti strilli mi sono beccata perche’ non capivo quello che dicevano i manager. Fatto sta che da quel istante cominciai a frequentare il corso di inglese. Dopo alcuni mesi mi sentivo piu’ sicura e decisi che era ora di cambiare lavoro. Con mia grande soddisfazione ci riusci quasi subito entrando a lavorare con quasi tutti inglesi, ero l unica con un livello di inglese intermedio. Sapevo che avrei dovuto continuare i miei studi e cosi la sera andavo al college dopo il lavoro.

In brevi parole, riusci a prendere il Cambridge first Certificate e con questo entrai a lavorare in ufficio per un call centre per la prima volta. Avevo 21 anni. Iniziai anche a viaggiare in giro per il mondo quando avevo delle vacanze. Ma non mi bastava, volevo di piu’, cosi spinta dalla passione per le lingue decisi di continuare i miei studi ed iscrivermi all’universita’ che ovviamente richiedeva un certo livello di inglese. Anche questa volta ci riusci, l’universita’ duro’ 4 anni con un anno di Erasmus pagato. Un’esperienza fantastica!

Volevo viaggiare non volevo piu’ stare a Londra, feci l’ application per lavorare sulle navi da crociera come staff delle escursioni e mi diedero il lavoro, ero super contenta. Dopo tre anni tra navi e Costa Rica ritornai a Londra. Di recente ho completato un master in comunicazione interculturale e ben sei anni fa ho aperto una mia attivita’ insegnando italiano e spagnolo e facendo orientamento per i corsi di inglese per adulti, bambini e teen agers. Sono arrivata a guadagnare anche £100 l’ora.

Tutto questo per dirvi, non vi buttate giu’, stringete i denti e cercate sempre di migliorare voi stessi. Non abbiate paura ad esprimervi anche se con difficolta’, insomma non gettate la spugna. Cliche’ ma VOLERE e’ si’ POTERE.

In bocca al lupo a tutti voi

ps e la vostra di esperienza com’e’ stata? Commentate pure sotto grazie

Per info su corsi di inglese contattatemi a raffaella@languagesalive.com assistenza e accompagnamento gratuito.IELTS e Cambridge per entrare all’universita’, inglese generale e business. Corsi intensivi semi-intensivi – part time anche di sera.