Come migliorare il vostro inglese con i film e le serie TV


Imparare una lingua non significa solamente frequentare un corso di studio, ma anche immergersi nella cultura ed usare altri mezzi di apprendimento che vanno a complementare lo studio della lingua stessa, che comunque rimane fondamentale.

Un metodo che piace quasi a tutti, e’ imparare una lingua,in questo caso l’inglese, guardando film e serie TV in lingua. Questo metodo e’ stimolante, divertente ed effettivo e soprattutto facilita l’apprendimento tramite il contesto visivo; ma come trovare film e serie TV interessanti e come imparare da tali?

Ovviamente il primo luogo per i film e’ il cinema, anche se a Londra può essere alquanto costoso, tuttavia potete trovare biglietti scontati su wowcher o Groupon  per scoprire i film in arrivo nel 2018 potete consultare Movie insider

Se invece preferite gustarvi il film nel comfort della vostra casa potete sempre comprare o affittare un DVD; un classico da guardare in lingua e’ senza dubbio “Four Weddings and a Funeral”, la cui trama, se non la conoscete e’ spiegata su Wikipedia

Altrimenti, potete usufruire dell’app streaming Prime Video di Amazon  o registrarvi con Netflix; i due sono leader del mercato e si contendono la prima posizione. Tutti e due offrono una vasta scelta di film e serie TV, accessibili facilmente da ogni dispositivo con connessione internet.

Come imparare dai film e serie TV

Per alcuni studenti, usare i sottotitoli in inglese mentre si guarda un film o un telefilm può essere estremamente utile, in quanto si apprende la pronuncia giusta;dall’altra parte se già sapete come pronunciare una data parola, ma non l’avete mai scritta i sottotitoli vi aiuteranno a migliorare lo spelling di parole che siete abituati a sentire, ma che non avete mai visto scritte. Tuttavia, non vi preoccupate se lo trovate troppo difficile all’inizio, concentratevi solamente con l’ascoltare la pronuncia.

Un metodo molto efficace per imparare dai film e serie TV e’ anche parlare con gli amici, di persona o tramite chat, subito dopo averli visti; in questo modo rinforzerete le parole che avete appena imparato ed espanderete il vostro vocabolario che vi sara’ utile per raccontare la trama. Un grande bonus e’ socializzare con gli amici dopo il film, per esempio cenando insieme; avrete cosi più possibilità per praticare tutto quello che avete imparato.

Film e televisione sono degli ottimi modi per apprendere l’inglese, specialmente perché vi danno l’opportunità di imparare frasi e parole in un contesto specifico. Questo significa che sarete più portati ad usare tali parole e frasi nella vita di tutti i giorni. La maggior parte degli studenti, riscontrerà un netto miglioramento delle loro capacita’ comunicative portando a un giovamento anche a livello personale con un aumento di fiducia in se stessi.

Idee alternative – Siti utili

Se desiderate altre idee su come migliorare il vostro inglese usando film e serie TV potete consultare i seguenti siti:

– film-english.com 

– https://allatc.wordpress.com/

– http://shortoftheweek.com/

– http://lessonstream.org/ 

Se conoscete più risorse scrivete sotto.

Altri articoli che vi possono essere utili sono sotto la categoria informazioni utili per gli italiani in UK.

Raffaella

MA Intercultural Communication for Business & Professions

BA Hon in Spanish & French

CLTA Formazione per l’insegnamento dell’italiano, spagnolo e francese

Mi occupo di orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, viaggi studio, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Assistenza gratuita, sconti per gli studenti europei.

Sono anche una tutor privata di italiano e spagnolo ed un’assistente delle maestre nelle scuole elementari. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com se avete bisogno.

Advertisements

IELTS o Cambridge? Qual è la differenza? Quale scegliere?


english-language

Ciao amici!

Tutti prima o poi ci chiediamo quale sia la differenza tra il Cambridge (ad esempio FCE, CAE, PET, etc.) lo IELTS, per questo ho deciso di scrivere questo mini post.

Ecco alcuni punti utili per spiegare la differenza

In realtà entrambi i corsi sono stati ideati e sviluppati dall’Università di Cambridge, anche se l’esame dello IELTS è stato sviluppato in collaborazione con il British Council e IDP Education.

L’ IELTS conferisce un voto unico tramite un punteggio in base al vostro livello, mentre i corsi Cambridge hanno esami ad ogni livello e assegnano un certificato se si passano.

L’IELTS è valido solo per due anni, mentre gli esami del Cambridge non hanno una data di scadenza.

L’IELTS è richiesto per scopi di immigrazione e per l’ingresso agli studi universitari all’estero, non solo in Gran Bretagna, anche se viene usato anche nel mondo lavorativo.

L’esame IELTS è composto da 4 test; ascolto, orale, comprensione e scritto. Nel caso dell’immigrazione la comprensione e lo scritto si concentrano di più sull’inglese generale, mentre per l’accesso agli studi universitari i test sono strutturati in modo accademico.

Gli esami Cambridge sono composti da 5 test; ascolto, orale, comprensione, scritto e uso corrente della lingua inglese. (PET ha solo quattro test ossia ascolto, conversazione e lettura / scrittura).

Io personalmente per entrare all’università avevo fatto il Cambridge, di solito è richiesto il proficiency, ma non è detto, a volte si accede anche con l’advanced o il first.

Per accedere al corso di preparazione sia per l’IELTS che per il Cambridge (Proficiency, Advanced o First)

è richiesto un livello minimo B1+.  Viene fatto un test grammaticale più la valutazione di un piccolo tema di 200 parole la cui traccia viene data dalla scuola.

Se ne volete sapere di più, terremo il nostro Open Day il 3 di febbraio 2017 alle 10:00 e alle 18:00, gli incaricati della scuola che si trova su Oxford Street ed è operativa da 40 anni, vi daranno tutte le informazioni utili per scegliere il corso più adatto a voi.

Ci sarà inoltre la possibilità di parlare direttamente con il Direttore degli studi che vi potrà consigliare su quante settimane avrete bisogno per raggiungere i vostri obiettivi senza buttare via i vostri soldi in corsi lunghi e poco efficaci tenuti da moltissime scuole qui a Londra.

Se volete prenotare il vostro posto gratuito per favore scrivetemi a raffaella@languagesalive.com o FB Raffaella Palumbo – London

Ps Caffè, tè e dolcetti offerti da me e dalla scuola

Vi aspetto!

Raffaella a Londra dal 95’

MA in Intercultural Communication in Business and Professions (Birkbeck University, London)

BA HON French and Spanish (Kingston University, Surrey)

CLTA Teaching training for adults (IH Holborn, London)

Offerte di lavoro a Londra


work

Ciao Amici,

Oggi ho deciso di regalarvi questa piccola ricerca per quelli che stanno cercando lavoro a Londra. Spero vi possa essere utile. In bocca al lupo!

Franco Manca Bermondsey cerca camerieri e cameriere http://www.francomanca.co.uk/restaurants/bermondsey-street/

Big Easy a Canary Wharf cerca camerieri/e e runners http://canarywharf.com/eating-drinking/directory/big-easy/

Bodean’s BBQ a Balham cerca un cameriere/a full time £7.50 a £8.50 l’ora secondo l’esperienza. E’ richiesto inglese 100% fluente. http://www.bodeansbbq.com/site/balham

Salt and peppers http://saltandpepperevents.co.uk/jobs.html cerca event staff per party privati ed eventi. Richiesto inglese fluente, due anni nel settore dell’ospitalità e flessibilità.

Il frontline Club e’ un media club che cerca camerieri/e paga £7.50 £8 all’ora http://www.frontlineclub.com/restaurant/ contatto Ian.

Pubblicherò più opportunità anche domani e i prossimi giorni. Seguite il blog!

Ciao da Raffaella a Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, campus, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

In amore vince chi scappa


high fashion portrait of elegant woman in black and white hat an

 

Amiche, vi siete mai chieste perché quando siamo troppo carine con gli uomini loro scappano a gambe levate? Io me lo sono chiesta per più di 20 anni, soprattutto durante il mio soggiorno a Londra, e anche se ho letto libri al proposito, non sono mai riuscita a non essere la brava ragazza che si preoccupa e che fa del tutto per accomodare i suoi desideri.

Beh, adesso alla bellezza di … non ve lo dico, ma abbastanza anni, ho realizzato che la teoria della “stronzetta” è davvero valida. Non rendersi troppo disponibili e concentrarsi più sulla propria vita è un vero e proprio turn on per i maschietti e per il loro ego.

L’ultima volta che sono stata super carina, qualche mese fa, è stato quando ho conosciuto questo ragazzo bellino con la passione per la lingua italiana. Abbiamo cliccato subito e ci siamo dati appuntamento per continuare la nostra piacevole conversazione. Sembrava avessi trovato un ragazzo gentile ed educato.

Troppo bello per essere vero, dopo due belle dates infatti il nostro bel gallesino scompare nel nulla!

Conclusione, questa è solo una delle volte in cui sono rimasta delusa, giusto recentemente ho applicato la teoria della stronzetta e con mia grande sorpresa funziona davvero! E allora amiche perché fare da zerbino agli uomini, abbiamo il dovere di rispettare noi stesse!

E la vostra esperienza com’è stata?

Maschietti scusate, ma siete un po’ stronzetti (non tutti ovviamente, e comunque ci piacete ugualemente).

 

Ciao da Raffaella a Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, campus, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

 

 

DOVE CERCARE LAVORO A LONDRA


trovare-lavoro-a-londra

Allora carissimi amici, siete appena arrivati a Londra o siete qua gia’ da un po’? Vi chiedete quali siti visitare per trovare lavoro? Sito gettonato che offre un po’ di tutto e’ senza dubbio www.gumtree.com Il sito spazia da lavori in ristorazione a lavori in marketing PR, nannies, ai lavori part time e per il weekend. Se volete accellerare la vostra ricerca e vedere chi cerca personale che parli italiano inserite questo termine come parola chiave magari insieme al lavoro che desiderate fare e i risultati saranno piu’ mirati.

Un sito da non sottovalutare e’ quello del Guardian https://jobs.theguardian.com/ anche qui i lavori sono molti in diversi campi, tuttavia, richiedono un livello di inglese abbastanza elevato.

Seguono i siti che vale la pena visitare http://www.totaljobs.com/    http://www.multilingualvacancies.com/ http://www.toplanguagejobs.co.uk/  www.reed.co.uk http://www.indeed.co.ukhttps://www.hospitalityjobsuk.co.uk/  http://www.eurolondon.com/

Per le Nannies segnalo www.royalnannies.co.uk

Per insegnanti di secondary, primary e nursery ma anche per assistenti, per favore contattatemi. E’ richiesto un buon livello di inglese.

Reality check: Se parlate poco o un inglese medio preparatevi a fare lavori umili, come me che all’inizio ho lavorato da Mc Donald’s. Potete sempre migliorare la vostra situazione iscrivendovi a un corso di inglese anche part time per poi aspirare a prendere titoli riconosciuti.

Consiglio: Una volta raggiunto un buon livello di inglese, pensate bene a continuare gli studi anche se iniziate tardi perche’ la laurea qui in inghilterra e’ richiesta per quasi tutti i lavori d’ufficio. Per dare uno sguardo a come applicare guardate il sito dell’ UCAS

Spero il post vi sia piaciuto

Un saluto e un in bocca al lupo a tutti voi.

Raffaella a Londra dal 95

Orientamento corsi di inglese, adulti, teenagers e bambini a Londra, Oxford e Stratford Upon Avon. Anche corsi IELTS ,CAMBRIDGE E TEACHING TRAINING  Se interessati contattatemi a raffaella@languagesalive.com

Tutto sul National Insurance No


maxresdefault

La primissima cosa da fare appena giunti a Londra, sia che i motivi siano di lavoro e sia di studio, è quella di procurarsi il famoso NIN (National Insurance Number), un codice alfanumerico di 9 grafemi, che potrebbe essere paragonato al nostro codice fiscale in quanto ci identifica legalmente. È necessario dunque per lavorare (ci garantisce che tasse e contribuiti siano versati senza problemi o dal nostro datore di lavoro, se ne abbiamo uno, o volontariamente, se lavoriamo in proprio), ma anche per chiedere benefits e prestiti per studenti, per ottenere servizi sanitari e per poter riscuotere in futuro la nostra pensione.

Ottenerlo è molto semplice. Bisogna chiamare il Job Centre Plus al numero 0345 600 0643, dal lunedì al venerdì dalla 8:00 alle 18:00 e fissare un appuntamento. Nota bene che non si può chiamare questo numero dall’estero, dunque per chiamare dobbiamo procurarci prima una tessera telefonica inglese. Il colloquio telefonico consiste in domande molto semplici necessarie a identificarci, quindi se si è al momento in UK, dati personali, indirizzo inglese (se non se ne ha uno fisso, è possibile comunicarne uno qualsiasi; si potrà cambiare in seguito l’indirizzo), data di arrivo in UK e perché si vuole ottenere il NIN. Dopodiché, ci verrà dato un appuntamento per un colloquio di persona, che servirà a verificare la nostra identità, nella sede più vicina a dove viviamo (ce ne sono tre: una a Camden, una a Whitechapel e l’altra a Tooting) e ci spediranno a casa una lettera con l’indirizzo di questo job centre come conferma. La telefonata è a pagamento, dunque è fondamentale essere chiari e concisi se non vogliamo finire tutti i soldi nella carta.

Durante il colloquio ci verranno richieste più o meno le stesse cose e verrà verificata la veridicità dei nostri documenti, dunque non vanno dimenticati assieme alla lettera del datore di lavoro e del contratto, se si lavora già, o a quella delle agenzie di reclutamento, se non si ha ancora un lavoro.

I tempi di attesa per avere il nostro NIN variano da 3 a 6 settimane. Non è necessario averlo per iniziare a lavorare, ma basterà comunicare al proprio datore di lavoro che se ne è stata fatta richiesta. Se questo periodo viene superato conviene chiamare e domandare se è stato già spedito o meno. Una volta ricevuto, si consiglia di scrivere il NIN da qualche parte perché non è necessario avere la carta plastificata, ma semplicemente conoscere il proprio numero. Se lo si perde, si può cercarlo in documenti come il P60 o una busta paga oppure, in casi più estremi, bisognerà compilare il form CA5403 che verrà recapitato automaticamente all’HMRC.

Articolo scritto dalla nostra collaboratrice Maria Paola Fortuna

Informazioni anche riguardo corsi di inglese e accesso alle universita’. Scriveteci a raffaella@languagesalive.com o commentate qui sotto. Grazie