IELTS o Cambridge? Qual è la differenza? Quale scegliere?


english-language

Ciao amici!

Tutti prima o poi ci chiediamo quale sia la differenza tra il Cambridge (ad esempio FCE, CAE, PET, etc.) lo IELTS, per questo ho deciso di scrivere questo mini post.

Ecco alcuni punti utili per spiegare la differenza

In realtà entrambi i corsi sono stati ideati e sviluppati dall’Università di Cambridge, anche se l’esame dello IELTS è stato sviluppato in collaborazione con il British Council e IDP Education.

L’ IELTS conferisce un voto unico tramite un punteggio in base al vostro livello, mentre i corsi Cambridge hanno esami ad ogni livello e assegnano un certificato se si passano.

L’IELTS è valido solo per due anni, mentre gli esami del Cambridge non hanno una data di scadenza.

L’IELTS è richiesto per scopi di immigrazione e per l’ingresso agli studi universitari all’estero, non solo in Gran Bretagna, anche se viene usato anche nel mondo lavorativo.

L’esame IELTS è composto da 4 test; ascolto, orale, comprensione e scritto. Nel caso dell’immigrazione la comprensione e lo scritto si concentrano di più sull’inglese generale, mentre per l’accesso agli studi universitari i test sono strutturati in modo accademico.

Gli esami Cambridge sono composti da 5 test; ascolto, orale, comprensione, scritto e uso corrente della lingua inglese. (PET ha solo quattro test ossia ascolto, conversazione e lettura / scrittura).

Io personalmente per entrare all’università avevo fatto il Cambridge, di solito è richiesto il proficiency, ma non è detto, a volte si accede anche con l’advanced o il first.

Per accedere al corso di preparazione sia per l’IELTS che per il Cambridge (Proficiency, Advanced o First)

è richiesto un livello minimo B1+.  Viene fatto un test grammaticale più la valutazione di un piccolo tema di 200 parole la cui traccia viene data dalla scuola.

Se ne volete sapere di più, terremo il nostro Open Day il 3 di febbraio 2017 alle 10:00 e alle 18:00, gli incaricati della scuola che si trova su Oxford Street ed è operativa da 40 anni, vi daranno tutte le informazioni utili per scegliere il corso più adatto a voi.

Ci sarà inoltre la possibilità di parlare direttamente con il Direttore degli studi che vi potrà consigliare su quante settimane avrete bisogno per raggiungere i vostri obiettivi senza buttare via i vostri soldi in corsi lunghi e poco efficaci tenuti da moltissime scuole qui a Londra.

Se volete prenotare il vostro posto gratuito per favore scrivetemi a raffaella@languagesalive.com o FB Raffaella Palumbo – London

Ps Caffè, tè e dolcetti offerti da me e dalla scuola

Vi aspetto!

Raffaella a Londra dal 95’

MA in Intercultural Communication in Business and Professions (Birkbeck University, London)

BA HON French and Spanish (Kingston University, Surrey)

CLTA Teaching training for adults (IH Holborn, London)

Cultural values dimensions: a study case – British VS Italian culture


intercultural-communication-and-awareness-L-npBrzc

Abstract

This essay analyses a case of intercultural interaction, the inefficiency of which, led a teaching agency located in Milan (Italy) to become insolvent. Section 1 gives an overview of the agency’s business organisation by describing its structure, culture and the broad environment in which the agency operated. Section 2 delineates the changes implemented and the reaction of the teaching personnel. Section 3 offers an explanation based on the relevant cultural dimensions developed by Hall, Hofstede, and Trompenaars; while section 4 lays bare the objections to such dimensions, and explains up to what extent these can facilitate effective communication in a multicultural work context. Finally, the conclusions suggest possible approaches which could help businesses to avoid intercultural misunderstandings.

 1. Background

The English Learning Institute (ELI) was an agency which provided English native speaker teachers with a QTS (Qualified Teacher Status) which they could use in high schools in the greater Milan area. The agency was founded in 2005 when its two co-founders saw an opportunity in the target market to supply qualified mother tongue English speakers to private institutions. Even though the agency started out as a small business, only two years later it was already employing seventy members of staff, twenty of whom were assigned to management and administrative tasks, whilst the remainder made up the teaching staff. To meet the high demand for British English, the majority of teachers employed were native British citizens. Usually, the agency offered full time contracts, however, a few teachers opted to work on a part time basis. The ELI was located in a picturesque, historic building in the Milan’s centre, and boasted an innovative and remarkable resource area supplied with the most up to date English language teaching materials. In addition, it offered a spacious canteen which provided free meals to its employees.

http://www.languagesalive.com/index.php/courses/corporate-a-small-business-tuition

Continues …