Dove andate a fare la spesa? Gli inglesi vi classificano così.


supermarkets

Pensate che tutti i supermercati in Inghilterra siano solo dei luoghi in cui fare la spesa? Vi sbagliate, non tutti vendono la stessa varieta’ di cibo, ma soprattutto, se siete nuovi non avrete ancora notato la notevole differenza di classe sociale che i vari supermercati rappresentano.

Che cosa voglio insinuare? Si’ proprio cosi’, mentre in Italia la gente compra in vari supermercati, magari scelti per la vicinanza alla propria casa o ufficio, in Inghilterra  si predilige un supermercato non solo per la qualita’ del cibo, ma per il livello sociale che questo rappresenta.

Prendiamo per esempio ICELAND che offre una grande varieta’ di cibo congelato a prezzi molto modici, raramente vede una clientela con giacca e cravatta che si affretta per fare la spesa dopo l’ufficio. Infatti per lo piu’, i suoi clienti sono giovani e molte casalinghe con un reddito annuo abbastanza basso.

Cosi’ e per LIDL che gia’ conosciamo in Italia e che da noi e’ rispettabilissimo. A quanto pare qui i forti sconti sono visti come sinonimo di poverta’. Io personalmente lo trovo molto conveniente per comprare olio, parmigiano e mozzarella, ma ci sono cosi’ tante offerte.

Poi arriviamo a un livello meno basso ma pur sempre costitutito da vari supermercati che si fanno la guerra stracciando i prezzi il piu’ possibile per accaparrarsi i clienti. Parlo di TESCO – MORRISSONS e ASDA. Questi tre supermercati offrono anche un’opzione basic ossia la piu’ economica. Dal pesce, alla carne alla pasta possiamo acquistare questi prodotti a un costo ridottissimo.

Segue Sainsbury’s frequentato da una clientela intermedia fatta da giovani professionisti che ancora hanno un budget limitato o dalla classe media che comunque ancora deve guardare al centesimo. Molte le offerte devo dire, anche qui abbiamo l’opzione basic e anche l’opzione taste the difference un po’ piu’ cara ma sempre meno delle grandi marche. Io sinceramente vado qui perche’ ce l’ho proprio dietro casa.

Ma dove vanno i ricchi vi chiederete?

Loro vanno solo da Marks & Spencers, Waitrose e Wholefood. Si’, possono vivere anche vicino a un Tesco, ma loro andranno sempre a uno di questi supermercati. Dicono che la qualita’ del cibo sia migliore, ma io ritengo che ci sia piu’ varieta’ e per quello possiamo trovare alcuni prodotti che non troviamo negli altri. Un esempio sono le punte d’ago per fare la minestrina, le trovate solo da Waitrose a parte nelle deli italiane naturalmente. Anche questi supermercati hanno le loro opzioni piu’ economiche che non si chiamano basic ma essential.

Tip: Se volete risparmiare, in qualsiasi supermercato dopo una certa ora, verso le 17:00, ci sara’ uno scaffale con prodotti dai prezzi ridottissimi perche’ scadono nello stesso giorno. Comprateli e surgelateli!

Insomma avete capito come funziona? E voi dove andate a fare la spesa?

Ciao a tutti

Raffaella a Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese, IELTS, Cambridge, business, campus, adulti, ragazzi, bambini a partire dai 3 anni. Consigli su scuole private internazionali. Contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

Le migliori Università del Regno Unito


uni

Avete mai contemplato l’idea di inziare o proseguire gli studi nel Regno Unito? Vi domandate il perche’ investire una considervole somma di denaro per studiare? La risposta e’ molto semplice, quasi ovvia: prospettive di lavoro migliori con possibilita’ di fare carriera facilmente. In inghilterra, la maggior parte dei lavori d’ufficio richiedono una laurea di almeno 3 anni a meno che non vogliate lavorare nel customer service, market research e call centre a vita. Il voto minimo per accedere a lavori di un certo livello e’ il 2.1

Vi spiego; negli studi cosi detti undergraduate la percentuale per prendere la laurea e’ del 40% parliamo di laurearsi con  un third praticamente, facilissimo direte, ma udite udite, se ottenete la laurea con un third potete anche buttarla nel ce..o. Anche con il voto successivo un 2.2 non sara’ molto facile entrare nelle aziende che per la maggior parte richiedono un 2.1 o un first che come dice la parola sarebbe il voto massimo.

Nella decisione di quale universita’ frequentare, influisce molto la sua reputazione e la validita’ dei corsi. Per questo motivo ho pensato di informarvi sulle universita’ piu’ quotate nel Regno Unito. Allora iniziamo:

Al numero uno senza ombra di dubbio si trova la famosa Cambridge, seguita dalla non meno famosa  Oxford. Segue poi la St Andrews, Surrey, Bath, Durham, Warwick, Imperial  College, Exeter, Lancaster, Loughborough e UCL. Per una lista completa potete consultare il sito del giornale The Guardian http://www.theguardian.com

Non siete sicuri quale scegliere e volete saperne di piu’? Vi consiglio di andare agli open days: delle giornate o serate in cui le universita’ mettono a disposizione il loro personale per rispondere ad ogni vostro dubbio o incertezza. Potete consultare questo sito www.opendays.com

Per entrare nelle universita’ inglesi tenete in considerazione che avrete bisogno di un punteggio abbastanza alto dello IELTS o almeno il certificato advanced del Cambridge. Una volta fatta domanda saranno le universita’ a decidere di offrirvi direttamente il posto o di chiamarvi per un colloquio o chiedervi di scrivere un essay o di rifiutare la vostra domanda senza dare spiegazioni. Per ulteriori informazioni su come fare l’application potete consultare il sito UCAS

Personalmente, fare l’universita’ in Surrey e poi a Londra e’ stata un’esperienza fantastica anche se ho investito una notevole somma di denaro, un investimento che mi ha consentito di accedere ad ogni lavoro che ho voluto fare. Quindi vi consiglio vivamente di pensarci su e valutare bene cosa volete fare da grandi…

Al prossimo post

In bocca al lupo!

Ps quella nella foto sono io, troppo contenta di aver finito il mio Master

Raffaella

A Londra dal 95′

Orientamento corsi di inglese per adulti, teenagers, bambini. IELTS, Cambridge, inglese generale e business. Per ulteriori informazioni contattatemi a raffaella@languagesalive.com

 

 

 

Perché ho deciso di sfidare Londra


Habits-of-super-successful-people

Carissimi amici, vi domandate spesso chi ve l’ ha fatto fare di venire a Londra? Non riuscite proprio a sopportare il clima e vi sentite in imbarazzo quando parlate inglese? Beh, non siete gli unici, sappiate che prima o poi quasi tutti e dico anche i laureati in lingua sono passati per questa fase.

Oggi ho deciso di raccontarvi un po’ della mia esperienza di vita oramai londinese per darvi un po’ di supporto e dimostrare che superato il primo impatto Londra rimane comunque una giungla, ma diventera’ una giungla dove saprete muovervi ad occhi chiusi. Certo il percorso non e’ dei piu’ facili soprattutto se arrivate qui con un inglese scolastico e quindi scarso come il mio nel lontano 95. E si’ non sapevo proprio masticare una parola di inglese anche se l’avevo studiato per ben 5 anni alle superiori. All’epoca si riusciva ancora a trovare lavori umili con un inglese pari quasi a zero.

La mia prima esperienza lavorativa fu nel Mc Donald dopo una valanga di rifiuti ricevuti nel campo della ristorazione e non.Ero andata via dall’Italia perche’ volevo la mia indipendenza e il solo pensiero di studiare dopo le superiori mi dava il volta stomaco. Poco immaginavo che dopo un mese di lavoro al Mac Donald mi sarei iscritta a un corso di inglese. L’entusiasmo di aver conseguito il primo lavoro a Londra svani ben presto in quanto mi resi conto che le mie capacita’ linguistiche e quindi comunicative erano ben limitate. Non so quanti strilli mi sono beccata perche’ non capivo quello che dicevano i manager. Fatto sta che da quel istante cominciai a frequentare il corso di inglese. Dopo alcuni mesi mi sentivo piu’ sicura e decisi che era ora di cambiare lavoro. Con mia grande soddisfazione ci riusci quasi subito entrando a lavorare con quasi tutti inglesi, ero l unica con un livello di inglese intermedio. Sapevo che avrei dovuto continuare i miei studi e cosi la sera andavo al college dopo il lavoro.

In brevi parole, riusci a prendere il Cambridge first Certificate e con questo entrai a lavorare in ufficio per un call centre per la prima volta. Avevo 21 anni. Iniziai anche a viaggiare in giro per il mondo quando avevo delle vacanze. Ma non mi bastava, volevo di piu’, cosi spinta dalla passione per le lingue decisi di continuare i miei studi ed iscrivermi all’universita’ che ovviamente richiedeva un certo livello di inglese. Anche questa volta ci riusci, l’universita’ duro’ 4 anni con un anno di Erasmus pagato. Un’esperienza fantastica!

Volevo viaggiare non volevo piu’ stare a Londra, feci l’ application per lavorare sulle navi da crociera come staff delle escursioni e mi diedero il lavoro, ero super contenta. Dopo tre anni tra navi e Costa Rica ritornai a Londra. Di recente ho completato un master in comunicazione interculturale e ben sei anni fa ho aperto una mia attivita’ insegnando italiano e spagnolo e facendo orientamento per i corsi di inglese per adulti, bambini e teen agers. Sono arrivata a guadagnare anche £100 l’ora.

Tutto questo per dirvi, non vi buttate giu’, stringete i denti e cercate sempre di migliorare voi stessi. Non abbiate paura ad esprimervi anche se con difficolta’, insomma non gettate la spugna. Cliche’ ma VOLERE e’ si’ POTERE.

In bocca al lupo a tutti voi

ps e la vostra di esperienza com’e’ stata? Commentate pure sotto grazie

Per info su corsi di inglese contattatemi a raffaella@languagesalive.com assistenza e accompagnamento gratuito.IELTS e Cambridge per entrare all’universita’, inglese generale e business. Corsi intensivi semi-intensivi – part time anche di sera.

 

 

 

Londra: offerte di lavoro nella ristorazione


camerieri

Carissimi amici,

Dato che oggi e’ domenica e si avvicina il temutissimo lunedi, ho deciso di scrivere questo post per darvi un po’ di motivazione e continuare o iniziare la ricerca di un lavoro che vi permettera’ di integrarvi nella vita londinese e soprattutto attutire l’impatto economico di questa citta’, una delle piu’ costose al mondo.

Ma veniamo al sodo, oggi vi segnalo qualche offerta, ve ne segnalero’ altre nei giorni succesivi quindi stay tuned!

Una settimana fa, stavo cenando in un buonissimo ristorante chiamato Hache’ che in francese significa tritato a Clapham. Hamburgers divini e ambiente e staff accogliente e gentile. Ho chiesto se cercassero personale e mi hanno risposto di si, sembra un buon posto per lavorare date uno sguardo http://www.hacheburgers.com/recruitment/

Cafe’ Route, situato nel cuore di Dalston, Hackney, Est Londra, cerca un barista esperto appasionato di caffe’, in grado di preparare un espresso perfetto. Si richiede un buon inglese e un’ottima attenzione al cliente. Inoltre cercano anche un cameriere o cameriera part e full time, anche qui si richiede un’attitudine positiva e grande entusiasmo. Buon inglese e un’altra lingua a bonus. Potete mandare il vostro CV a http://www.caferoute.co.uk/work/

Una catena esclusiva Cubitt House cerca personale con esperienza e un inglese eccellente per vari ristoranti in zone prestigiose di Londra. Paga? £10-12 per ora! Cubitt house e’ stata elencata come il numero 10 dei migliori posti dove lavorare nella rivista Caterer and Hotelkeeper’. Qui il loro sito http://cubitthouse.co.uk/

Il conosciuto Bill’s restaurants cerca personale sia camerieri/e e bar staff. Si richiede un anno di esperienza con un ottimo customer service in un ristorante simile. Capacita’ comunicative eccellenti e saper lavorare come parte del team. Per varie opportunita’ consultate il loro sito https://bills-website.co.uk/jobs/

Cantina Laredo un ristorante messicano situato a Covent Garden e che offre autentico cibo messicano, cerca personale part time o full time. Si richiede esperienza nel campo e passione per la ristorazione. I candidati devono avere un attitutine positiva ed essere in grado di lavorare in armonia come parte del team. Si richiede un anno di esperienza e un buon inglese. In cambio, offrono £6.70 per ora piu’ bonus, 28 giorni di vacanze all’anno e pensione della compagnia, sconti per i dipendenti e party! Ecco il loro contatto http://www.cantinalaredo.co.uk/contact.php

Reality check: Mi rendo conto che oramai anche nella ristorazione ci vuole un livello di inglese abbastanza buono. Non e’ piu’ la Londra degli anni 90′ quando si arrivava senza parlare inglese e si trovava subito lavoro come cameriere o barista.

Consiglio: Anche se lavorate cercate di seguire un corso di inglese anche serale. Per voi nella ristorazione esistono molti corsi di giorno che potete frequentare.

Per informazioni su corsi di inglese generale, business o accademico contattatemi a raffaella@languagesalive.com 25% di sconto su tutti i corsi se acquistati prima della fine di marzo, utilizzabili in qualsiasi periodo del 2016.

Amici per ora e’ tutto, vi auguro buona fortuna e a domani con piu’ offerte lavorative nella nostra amata Londra. Ciaooo da Raffaella a Londra dal 95′

 

 

 

 

DOVE CERCARE LAVORO A LONDRA


trovare-lavoro-a-londra

Allora carissimi amici, siete appena arrivati a Londra o siete qua gia’ da un po’? Vi chiedete quali siti visitare per trovare lavoro? Sito gettonato che offre un po’ di tutto e’ senza dubbio www.gumtree.com Il sito spazia da lavori in ristorazione a lavori in marketing PR, nannies, ai lavori part time e per il weekend. Se volete accellerare la vostra ricerca e vedere chi cerca personale che parli italiano inserite questo termine come parola chiave magari insieme al lavoro che desiderate fare e i risultati saranno piu’ mirati.

Un sito da non sottovalutare e’ quello del Guardian https://jobs.theguardian.com/ anche qui i lavori sono molti in diversi campi, tuttavia, richiedono un livello di inglese abbastanza elevato.

Seguono i siti che vale la pena visitare http://www.totaljobs.com/    http://www.multilingualvacancies.com/ http://www.toplanguagejobs.co.uk/  www.reed.co.uk http://www.indeed.co.ukhttps://www.hospitalityjobsuk.co.uk/  http://www.eurolondon.com/

Per le Nannies segnalo www.royalnannies.co.uk

Per insegnanti di secondary, primary e nursery ma anche per assistenti, per favore contattatemi. E’ richiesto un buon livello di inglese.

Reality check: Se parlate poco o un inglese medio preparatevi a fare lavori umili, come me che all’inizio ho lavorato da Mc Donald’s. Potete sempre migliorare la vostra situazione iscrivendovi a un corso di inglese anche part time per poi aspirare a prendere titoli riconosciuti.

Consiglio: Una volta raggiunto un buon livello di inglese, pensate bene a continuare gli studi anche se iniziate tardi perche’ la laurea qui in inghilterra e’ richiesta per quasi tutti i lavori d’ufficio. Per dare uno sguardo a come applicare guardate il sito dell’ UCAS

Spero il post vi sia piaciuto

Un saluto e un in bocca al lupo a tutti voi.

Raffaella a Londra dal 95

Orientamento corsi di inglese, adulti, teenagers e bambini a Londra, Oxford e Stratford Upon Avon. Anche corsi IELTS ,CAMBRIDGE E TEACHING TRAINING  Se interessati contattatemi a raffaella@languagesalive.com

Dove bere un caffe’ come si deve a Londra


espresso-02

Partire per Londra e’ un gran passo, questo si sa. Cerchiamo di integrarci, di capire come funziona il sistema inglese, come il NIN per esempio o come aprire un conto in banca ect. Cerchiamo di fare nuove amicizie per praticare si’ la lingua, ma anche aprire la mente a nuove culture.

Tuttavia, ci sono dei punti sui quali non si transige: il buon cibo e il CAFFE’ Beh, nel 95′ quando arrivai per la prima volta a Londra, non si poteva neanche parlare di caffe’, si trovava una brodaglia scura che riempiva quasi tutta la tazza. Il cosi detto caffe’ americano che ovviamente ancora esiste e con un po’ di vergogna ammetto di berlo qualche volta.

Con gli anni si e’ venuta a creare una fitta rete di ristoranti e bar italiani che grazie a Dio servono espressi e cappuccini fatti come si deve e cornettazzi anche al pistacchio. Beh, allora vediamo dove sono questi magnifici bar a volte anche deli. Io metterei al numero

1 CAFFE’ VERGNANO 1882

Caffe’ di grande qualita’ servito in tazzina di vetro e accompagnato con un biscottino di cioccolata fondente. Servono cornetti, anche quelli al pistacchio:divini!  Concedetevi almeno una volta questa piacevole esperienza. Li trovate in Charing Cross Road, High Holborn e Southbank qui il loro sito caffevergnano1882.co.uk

 

2  PRINCI SOHO

Se cercate un locale accogliente dove sedersi in tutta calma e prendersi un buon caffe’ all’italiana, qui a Princi lo troverete di sicuro e anche servito da veri baristi italiani. Princi offre anche tante paste dolci, i buonissimi cannoli siciliani, pizza a taglio, melanzane alla parmigiana, pollo alla cacciatora e che piu’ ne ha piu’ ne metta.Hanno anche una pizzeria.

Troppo bello per essere vero? E’ sempre pieno di gente! E sentire parlare italiano sara’ la norma, evitate magari gli orari di punta come pranzo e dopo le cinque. Tuttavia, il locale e’ enorme. Il prezzo? Si un po’ costoso, ma ne vale la pena. Qui trovate il loro sito www.princi.com

3 TUSCANIC MEREND

Nuovo, (relativamente sara’ aperto da piu’ di due anni ormai), e’ il Tuscanic Merend www.tuscanic.com. La prima volta che mi sono imbattuta in questo locale piccolino ed accogliente era perche’ cercavo un posto per fare le mie lezioni di italiano. Inutile dire che ogni volta assaporavo un caffe’ tra i migliori mai provati a Londra. Il personale e’ gentilissimo e preparano anche dei panini fanstastici. I prezzi sono un po’ altini ma si sa questa e’ Londra e se si vuole qualita’ che da noi e’ la regola, qua tocca prenderci un mutuo.

4  SAID CHOCOLATE DAL 1923 ROMA

Questo bar lo metto al numero 4 solo perche’ non sono mai riuscita ad entrarci. Di solito mi trovo in centro Londra solo nel weekend quando questo localino e’ strapieno e c’e’ la coda di fin fuori con un’attesa di ben mezz’ora o piu’. Lo segnalo in questo post, perche’ ho sentito parlarne benissimo, in particolare della loro cioccolata calda proprio allo stile italiano, densa e caldissima come piace a noi. Qui il loro sito said.it/londra magari avrete piu’ fortuna di me! Anzi, se lo provate commentate sotto per cortesia.

5 Per ora provate questi sopra, ma se proprio non trovate niente fatemi un favore andate da caffe’ Nero invece che Starbucks, se siete fortunati e trovate i baristi italiani,per lo piu’ delle volte, il caffe’ si potra’ bere.

Questo e’ il primo post che scrivo in italiano da quando ho aperto questo blog 5 anni fa. Spero vi sia piaciuto. P.s ho la tastiera inglese.

Ciao alla prossima

Raffaella a Londra dal 95 – Orientamento corsi di inglese per adulti, teenagers e bambini, Londra, Oxford, Stratford Upon Avon. Contatto raffaella@languagesalive.com

 

 

 

 

 

Consigli su come aprire un conto bancario a Londra.


bank-accounts

Appena arrivati a Londra, una delle primissime cose che vi capiterà di fare sarà aprire un conto corrente inglese, soprattutto se trovate subito lavoro e dovete ricevere il primo stipendio, dato che, generalmente, non può essere accreditato su un conto estero.

La cosa bella dei conti inglesi è che non hanno alcun tipo di commissione bancaria o di costi di apertura, gestione e, se si torna in Italia, si può chiudere facilmente recandosi in una filiale o addirittura per telefono. Inoltre, un altro vantaggio di aprire un conto inglese è sicuramente il notevole risparmio che avrete sulle commissioni che altrimenti paghereste se usaste la carta italiana.

Aprire il conto è semplice e soprattutto molto veloce, e servono essenzialmente due documenti: un documento di identità e una prova di residenza.

Molti italiani hanno difficoltà ad aprire il conto perché non possiedono il passaporto e la carta d’identità (cartacea) spesso non è accettata dalle banche. In realtà, questo non dovrebbe accadere perché nessuno può contestare un documento valido di un cittadino europea ma, statene certi, potrebbero fare storie. Il mio consiglio è, se potete, di farvi il passaporto prima di partire, con quello non avrete mai problemi. La prova di residenza, invece, non è altro che avere un documento che dimostri che state vivendo nel Regno Unito, dunque un contratto di casa, una bolletta, etc. Se siete in un ostello, una residenza universitaria o venite come ragazzo/a alla pari fatevi dare chi vi ospita la prova di residenza.

Se vi recate in una filiale per aprire il conto potrebbe succedere che, se il vostro livello di inglese non e’ molto buono, vi diranno di fare prima la registrazione on line e poi di ritornare. Per questo se avete difficoltà potrete sempre farvi aiutare da qualche amico o conoscente, ma vi assicuro che la registrazione è molto facile.

Una volta fatto il tutto, arriverà per posta in tempi molto rapidi sia la carta che il pin in due buste separate. Ricordatevi di firmare dietro la carta!

Ma esiste una banca che offre condizioni migliori di altre? La risposta è no. Ogni banca vale davvero un’altra. Le maggiori banche come Barclays, Santander, Lloyds, HSBC, Royal Bank of Scotland e Natwest e ti permettono di fare più o meno le stesse cose, alle stesse condizioni e hanno tutte filiali in ogni quartiere di Londra. Scegliete quindi semplicemente quella più vicina o quella che vi fa meno problemi, se siete provvisti solo di carta d’identità.

Maria Paola Fortuna

Per assistenza gratuita per corsi di inglese anche IELTS e CAMBRIDGE  e alloggi in famiglia o residenze universitarie scrivete sotto o mandate un email a raffaella@languagesalive.com

Grazie Raffaella